.
Annunci online

Lucamodo


Diario


5 ottobre 2007

Dal diario del Dottor TRK & TRAK

 04/10/2007

Oggi in ospedale siamo usciti io e la dottoressa BOH?! ed abbiamo visitato gli ospiti del reparto di chirurgia. Stanze piene e molti calcoli in giro, credo che ormai siamo pronti per discutere una tesi in matematica. Ok, stupidaggini a parte l’uscita è stata molto positiva.
Erano un po’ di mesi che non facevo il servizio con BOH?! ma nonostante ciò ci siamo trovati subito in sintonia come se fossimo sempre andati in ospedale insieme.
Nel mio costume da clown-dottore indosso una pancia finta enorme, su quella vera ci sto lavorando, ed oggi facendo un po’ il piacione con un’infermiera ho scoperto che il mio problema di panza potrebbe essere tecnicamente noto come subocclusione. La dottoressa BOH?! ha cominciato a prendermi in giro sulla pancia e sulla mia subocclusione, ed io ho fatto finta di non capire e andavo orgoglioso di questo fatto, come se fosse il più bel complimento ricevuto, finché la signora M., una bellissima paziente, mi ha fatto notare con una gentilezza incredibile il fatto che suboccluso significava che non riuscivo a cag….re, accusando il colpo da vero gentleman alla fine le ho regalato un palloncino a forma di fiore.
Nella stessa stanza abbiamo incontrato una ragazza, che quando ci ha visti le si sono illuminati gli occhi e il viso, ci ha chiamato con le mani, e quando mi sono avvicinato per stringergliele lei ha preso le mie e tutta contenta ha cominciato a giocare con le mie dita e a ridere con il cuore, siamo stati così per un po’ e poi mi ha chiesto a suo modo se le facevo un palloncino anche a lei, allora la sua mamma mi ha detto di farle un fiore rosso, così ecco che si è materializzato il sogno della figlia, grazie ai petali rossi fatti dalla dottoressa BOH?! e dal gambo verde fatto da me. Ha detto che ci aspetta la prossima settimana però fuori dall’ospedale…
Nella stanza successiva ho incontrato il signor G., un siciliano di 85 anni, non abbiamo parlato ci siamo guardati negli occhi per tutto il tempo, ci siamo tenuti per mano, è scesa una lacrima sul suo volto dalla pelle dura e pungente, e dopo quella lacrima mi ha stretto la mano, mi ha sussurrato un grazie e l’ho lasciato in silenzio con una carezza.
Nell’ultima stanza abbiamo ritrovato la figlia di una signora che la dottoressa BOH?! aveva incontrato la settimana prima, questa donna aveva ricevuto una bruttissima notizia sulla mamma e si era sfogata con BOH?! dicendole che sua mamma non sarebbe giunta alla settimana successiva. Quando ha rivisto BOH?! nel corridoio le è venuta incontro con la gioia negli occhi e ci ha trascinato in camera della mamma. Entrati abbiamo visto gli occhi sorridenti della madre che ci salutato, sorriso e parlato. Abbiamo scherzato sul fatto che volevamo rubarle quegli occhi sorridenti e lei ci ha detto che glieli aveva già rubati la figlia. Siamo andati via lasciando un palloncino per lei e per la sua compagna di stanza che da sotto le coperte e con gli occhi socchiusi ci ha seguito per tutto il tempo.

Dottor TRIK & TRAK




permalink | inviato da Lucamodo il 5/10/2007 alle 9:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     settembre        novembre
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Egitto
Clown

VAI A VEDERE

superbabbo
Patafrulli
Valhalla
Baby
Aislinn
paceeamore
Lucaenoch
beppegrillo
ioesisto
wde72
platinette
kalle
bacirubati
gnagnola
cisonostato
magacirce
Maraja



http://dirittoallacultura.org


www.riderepervivere.it

CERCA